Image Alt

DONNE INTERNATE A MAGGIANO. L’ARRIVO DI MARIO TOBINO E LE LIBERE DONNE (1943 – 1952)

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

DONNE INTERNATE A MAGGIANO. L’ARRIVO DI MARIO TOBINO E LE LIBERE DONNE (1943 – 1952)

16 Dicembre 2023 @ 16:00 - 7 Gennaio 2024 @ 19:00

MUSEO GIGI GUADAGNUCCI, VILLA LA RINCHIOSTRA

16 dicembre 2023 – 7 gennaio 2024

DONNE INTERNATE A MAGGIANO.
L’ARRIVO DI MARIO TOBINO E LE LIBERE DONNE (1943 – 1952)

Percorso espositivo a cura di Alessandra Celi, Giulia Talini e Luciana Vietina

Inaugurazione sabato 16 dicembre ore 16:00

Il Museo Guadagnucci sarà lieto di collaborare, dal 16 dicembre 2023 al 7 gennaio 2024 alla mostra DONNE INTERNATE A MAGGIANO. L’ARRIVO DI MARIO TOBINO E LE LIBERE DONNE (1943 – 1952).

Il percorso espositivo, a cura di Alessandra Celi, Giulia Talini e Luciana Vietina metterà in mostra i risultati di una ricerca dedicata alle vicende dell’internamento femminile presso l’Ospedale psichiatrico di Maggiano (LU), progetto promosso dall’associazione Scritture femminili, memorie di donne, nato da un’idea di Alessandra Celi e Luciana Vietina e realizzato grazie al sostegno di Soroptmist International Club Apuania e della Fondazione Tobino

L’attività didattica scaturita dal progetto che ha visto la partecipazione di due classi del Liceo Chini di Lido di Camaiore nella scoperta di documenti coinvolgenti come quelli contenuti in un archivio di ospedale psichiatrico si è realizzata grazie al bando della Regione Toscana “Progetti educativi zonali”. Partendo da parole chiave come pandemia, fragilità e pregiudizio, le/gli studenti hanno potuto individuare analogie fra la loro realtà/mondo e quello delle donne internate. A questo si è affiancata la lettura del volume di Mario Tobino, Le libere donne di Magliano, a settanta anni dalla pubblicazione, e la scelta di brani che poi sono stati interpretati e costituiscono i podcast del percorso espositivo.

Il progetto, che ha previsto un’accurata indagine nelle cartelle cliniche e in altri fondi conservati negli Archivi di Stato di Lucca e Massa e nell’Archivio Storico della Provincia di Lucca, si è focalizzato sulle modalità dell’internamento femminile rispetto a quello maschile.

Alla ricerca in archivio, condotta da Alessandra Celi e Luciana Vientina, ha partecipato anche Rita Bonini, presidente di Soroptmist Apuania e medico cardiologa, sensibile alla medicina di genere e, in questo caso, alle molte storie di donne chiuse fra le mura di un ospedale psichiatrico nei tempi difficili della guerra e dell’immediato Dopoguerra.

Alla realizzazione dei pannelli che animano la mostra hanno dato un importante contributo gli studenti e le studentesse del Liceo Artistico Felice Palma di Massa che hanno creato i “ritratti immaginari” delle donne i cui volti non sono presenti nelle cartelle cliniche. Saranno esposti tutti i ritratti originali, una ventina di opere a carboncino, pastello, acquerello, dedicati alle sei storie di donne internate, realizzati dalla classe 5A durante un laboratorio di disegno e pittura condotto dal prof. Alessandro Coltri (Accademia Belle Arti) assieme alle docenti Claudia Leporatti, Patrizia Mannini e Lucia Matteucci.

Nella fase preparatoria alla creazione artistica gli alunni, dopo la lettura del testo di Tobino e delle fonti archivistiche, hanno lavorato in maniera cooperativa alla scelta dei casi più interessanti e poi alla progettazione delle singole opere, sulla base degli aspetti che più li avevano colpiti, dibattendo sulla contemporaneità di alcune delle storie lette, con il supporto e la guida della docente di Lettere, Cristiana Cardini.

Il percorso espositivo avrà inizio dal museo Guadagnucci per poi svilupparsi e concludersi al primo piano di Villa La Rinchiostra e sarà arricchito dell’apporto del Fondo dell’artista Fidia Palla, conservato dalla nipote Giulia Talini. L’artista fu ricoverato anch’esso a Maggiano, dal 1924 fino alla morte avvenuta nel 1944, lasciando numerosi disegni dell’ambiente in cui era stato costretto.

La mostra si apre con quattro fotografie, Vite dentro, di Ubaldo Lorenzo Dati, una riflessione sulla perdita della libertà, ieri e oggi. È inoltre arricchita da un breve e intenso video di Alessandro Colle e Damiano Mariotti.

PROGRAMMA DEGLI EVENTI

16 dicembre 2023

ore 16:00 Inaugurazione del percorso. Coordinamento di Rita Bonini

-Laura Bonfigli, Associazione Scritture femminili, memorie di donne

-Paolo Peloso, psichiatra responsabile Unità operativa salute mentale ASL 3 Liguria

-Intermezzi musicali a cura di Chitarre Scintillanti from Liceo musicale F. Palma, prof. Massimo Montaldi e Alessandro Raspolini

19 dicembre 2023

ore 10:00 Inaugurazione del percorso per gli studenti delle scuole del territorio

20 dicembre 2023

ore 17:00 Presentazione del percorso con la partecipazione di

Maila Coltelli, psicologa, psicoterapeuta

con interventi musicali di Veronica Pucci, arpista e letture di Nicole Alari

 

ingresso alla mostra e partecipazione agli eventi a titolo gratuito

 

Nell’immagine di fondo opera grafica di un paziente di Maggiano, per gentile concessione di Daniela Teani

 

PER INFORMAZIONI:

associazionescritture@hotmail.it

Ufficio stampa del Comune di Massa: Daniela Lori – 0585 490460 – daniela.lori@comune.massa.ms.it

Dettagli

Inizio:
16 Dicembre 2023 @ 16:00
Fine:
7 Gennaio @ 19:00
Categoria Evento:

Luogo

Museo Gigi Guadagnucci
via dell’Acqua, 175
Massa, Italia

Organizzatore

Museo Gigi Guadagnucci
ORARI APERTURA

mer e gio 10.00 – 13.00
ven, sab, dom 16.00 – 19.00
chiuso lun, mar e Festa della Repubblica

BIGLIETTO

Ingresso libero

VIENI A TROVARCI

Museo Gigi Guadagnucci
Villa Rinchiostra
Via dell'Acqua, 175
54100 Massa

+39 0585 049757 | +39 0585 490204

museoguadagnucci@comune.massa.ms.it